vino

Il vino rappresenta uno dei prodotti tipici per eccellenza del made in Italy.

Molte aziende agricole utilizzano canali di vendita tradizionali, dalla propria cantina alle agenzie di rappresentanza.

Con l’avvento delle nuove tecnologie e soprattutto di internet è possibile usufruire di nuovi canali di vendita, sicuramente più redditizi e che raggiungono zone non coperte dai propri rappresentanti.

Tutti quanti hanno un sito web, ma se non utilizzato al meglio, anche questo strumento porta a degli insuccessi, perché non si è realizzato un sito internet di qualità e che disponga di una esperienza utente che permetta ai visitatori di acquistare semplicemente ed in sicurezza.

Il sito web è uno strumento validissimo, ma se non viene seguito da una strategia di marketing appropriata, non porta a nessun risultato, anzi, si spendono soldi senza averne i benefici.

Come vendere allora online?

Il consiglio è di rivolgersi a portali che hanno la caratteristica di vendere online senza un grande investimento e che sono specializzati per il settore enogastronomico.

Ebay, Amazon sono alcuni di questi, ma non sono propriamente dedicati ai prodotti alimentari, ma sono piattaforme conosciutissime che però non hanno grande successo per questa tipologia di articoli.

Vendita Prodotti Tipici è al contrario una piattaforma specializzata in vendita di prodotti enogastronomici, dove il produttore ed il consumatore vengono messi direttamente in contatto, senza intermediari.

Qualche mese fa cercando un vino su internet, ho contattato il produttore che a sua volta mi ha detto di contattare l’agenzia che curava la vendita, che a sua volta mi ha fatto contattare l’agenzia regionale, che aveva un rappresentante di zona.

Questa filiera, oltre a creare disagi per il cliente, provoca un aumento del costo del prodotto finale considerevole.

I produttori potrebbero utilizzare internet per la vendita online del vino ed abbinarla ai propri canali di distribuzione.

In questo modo si genera un maggiore acquisto di vino derivato dalla maggiore diffusione con l’utilizzo di internet e soprattutto i produttori riducono i costi fissi e promuovere il proprio vino in tutto il Paese, senza essere propriamente della zona.